Rispetto alle miscele tradizionali, l’utilizzo nel mix-design del conglomerato di un inerte dall’alto peso specifico quale la Barite (BaSO4), assicura al manufatto finito una massa volumica nominale maggiore.

 Ogni materiale, in funzione al suo numero atomico e alla densità, ha capacità attenuative rispetto alle radiazioni. La questione è: in quanto spessore un generico materiale riesce ad abbassare il livello energetico delle radiazioni a dosi tollerabili dall’uomo.

In questo senso Bariblock® , essendo composto da calcestruzzo baritico, è una valida alternativa alle soluzioni tradizionali attestandosi, come spessore, tra il pesante ed inquinante piombo e il leggero e ingombrante calcestruzzo tradizionale.

Ecco un rapido confronto tra i materiali in funzione all’impiego ipotizzato:

 

Confronto Spessori per la Protezione da Radiazioni per Diverse Casistiche(1)(2)

Tipo di Impiego Pot.[KV] Piombo[mm] Gesso[mm] CLS[mm] CLS Baritico[mm] Blocchetto
Utlizzabile
Radiologia- TAC 125 4 684 290 27,6 Bariblock®10
Controlli Non Distruttivi Industria (CND) 300 4 400 162 41,3 Bariblock®10
Radioterapia e CND lr192 10 / 90 60 Bariblock®10
PET e CND 511 10 / 136 100 Bariblock®10
Acceleratore Lineare 6000 58 / 370 230 Bariblock®10+
Bariblock®15
Acceleratore Lineare 12000 55 / 400 270 Bariblock®10+
Bariblock®15

(1) La tabella rappresenta situazioni specifiche e proposte di schermatura mirate; alcuni valori sono interpolati o estrapolati.

(2) Le condizioni al contorno per il calcolo possono variare in funzione a molteplici fattori.

Share!
Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Print this page